Scelgo la busta

Silvio passa dietro al tavolo, tocca sulla spalla la Carfagna, sfiora sul fianco la Brambilla, carezza sulla testa Bossi e si siede. Se arrivasse Benedetta Parodi a mettere in tavola le lasagne, la sensazione del calore di una famiglia disastrata ma tenera mi scenderebbe in gola – poi in pancia. La vorrei. Ho bisogno di credere che quella manciata di persone é consapevole di essere un piccolo disastro umano. Che non fanno sul serio quando sbagliano. Gli uomini della politica statale, regionale, provinciale, i grandi dirigenti sindacali nazionali, i lobbisti – che da noi sono patetici mafiosi o loro misere caricature, i grandi imprenditori e le loro organizzazioni: io devo immaginare che sono consapevoli di aver una disgrazia in casa. Ce l’hanno. 

intanto, negli Stati Uniti

scusate, volevo dire scusate, non volevo dire né Cattellan né Sciopero. Volevo dire Nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: