“Gli uomini sono come i biscotti Mulino Bianco: nati per l’inzuppo”

Un pranzo con parenti finito per cena. Poi un matrimonio in un ristorante di montagna, ma non in un ristorante qualunque, nel pluripremiato tempio del cinghiale e polenta. Poi un altro pranzo coi parenti. Allora ti arrendi, e prendi due porzioni di pasta al forno, due di coniglio coi peperoni, una di patate, poi la macedonia, il caffé e per merenda ti finisci quella mezza teglia di tiramisù avanzato dal giorno prima. E il giorno dopo ti butti: cominci la dieta. Perché il peccato é una malattia, il pentimento un rimedio e l’astinenza l’unica cura, però a volte serve anche la certezza di non avere rimpianti mai.

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. la Volpe
    Gen 13, 2012 @ 16:44:37

    Già finiti, i buoni propositi?

    Rispondi

    • placcataplatino
      Gen 14, 2012 @ 17:39:00

      No, in realtà ho sovrapposto cronologicamente i pezzi…
      Sono serena e determinata: ieri, nella mia serata settimanale a carboidrati liberi, ho preso una pizza rossa con due acciughine. Anche un’altra ragazza era in dieta come me al tavolo, solo che lei l’ha presa rossa con prosciutto cotto e carciofini sott’olio. La gente in testa ha le pigne. O i carciofi.

      Rispondi

  2. lovesexrocknroll
    Gen 14, 2012 @ 00:30:07

    Devo ammetterlo, il titolo è una perla di saggezza!!!!!

    Rispondi

  3. lovesexrocknroll
    Gen 15, 2012 @ 13:15:36

    aggiungerei che: uno tira l’altro…. 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: