“Rappelle toi sourtout de renvoyer l’ascenseur”

Le persone che lavorano sentono dire “libertà di licenziare” e pensano che voglia dire libertà di licenziare.  – Adriano Sofri

Oggi per me è un giorno speciale, sono per la prima volta relatrice ad un convegno. Sto già pensando di rubare la targhetta col mio cognome per ricordo, ma mi tratterrò, cercherò di darmi un tono, di professionalizzarmi un po’ e di correggere meno brutalmente tutte queste persone che insistono col chiamarmi “dottoressa” perché io sono solo “signorina” –  e mi piace anche di più. E poi mio fratello è venuto a sentirmi, il che lo rende un giorno bello, son contenta che c’è lui, e mi fa capire tante cose il fatto che invece le mie amiche no, anche se le avevo invitate da tempo. Poi le vedo stasera e ho già la bottiglia pronta. Però.

Però mi dà da pensare. Che tra tutte le storie raccontate e condivise in mattinata in convegno ci sia quella in cui un’aspirante praticante, un tempo giovane neolaureata, a colloquio con il possibile dominus, si sentì chiedere di ritornare il giorno dopo, per conoscere la moglie dell’avvocato. Pensò fosse una gentilezza che preludeva l’inizio di un rapporto di lavoro duraturo ed amichevole. Mentre invece si trattava solo di dare la possibilità alla moglie di avere l’ultima parola sull’assunzione di giovani fanciulle in uno studio maschile. Ovviamente l’ultima parola fu NO.

Donne che ostacolano le donne. Quando mi chiedono di parità tra i generi, penso sempre che é prima di tutto una questione mentale. Si comincia con poco. Una femminista francese diceva “tu ricordati soprattutto di mandare indietro l’ascensore” perché la realtà è che non esistono più le segregazioni e che le discriminazioni sono via via in estinzione. Però se ogni donna per prima non si ricorda di doversi caricare sulle spalle un’altra donna, si resta comunque tutte nel fosso.

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Manu
    Mar 31, 2012 @ 07:52:32

    Totale assenza di lungimiranza. La vera piaga dei nostri tempi.

    Rispondi

  2. ondalunga
    Apr 04, 2012 @ 14:14:06

    quanto è vero! condivido in pieno!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: