“Li mando a casa io” PDL: lo stai facendo bene.

C’è gente che non conosce il senso del pudore. E’ un concetto astratto, ma non per questo non esiste. Il pudore é ovunque ci sia l’uomo, fa parte della sua condizione, perché per istinto l’uomo ha bisogno di limiti: un bambino sfida un adulto comportandosi male perché vuole sapere cosa non può fare, e disegnando i confini impara, approfondisce.

Più profonda é la conoscenza umana (di un intero popolo come del singolo) più il confine é presente. Le persone che passano il segno non sempre ne sono consapevoli, proprio perché il limite é dato dalla consapevolezza e viceversa; inoltre, non sempre il resto del mondo si rende conto di quando la misura viene superata, é una questione di cultura. Con questo non voglio dire che Renata Polverini sia scusabile perché non ha letto Proust o perché non l’hanno letto quelli che votano PdL – nemmeno io l’ho letto. Voglio dire che sono persone che hanno una morale diversa dalla mia, che mi fa un po’ schifo.

Come mi fa schifo, per esempio, chi usa come foto del proprio profilo online un’immagine in cui sta in costume da bagno (per altro, con una prospettiva poco riuscita), e forse non rendendosi conto della cosa, commenta e posta link copiosamente nelle pagine viste dai suoi sconosciuti colleghi, facendo apparire la propria ingenerosa fotografia con nome e cognome a scadenza quotidiana. 

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Manu
    Set 26, 2012 @ 12:45:36

    Casta di macchiette senza vergogna.

    Rispondi

    • placcataplatino
      Set 29, 2012 @ 15:55:14

      C’è qualcosa di profondamente sbagliato in un mestiere in cui lo stress più grande che si prova é quello durante il periodo elettorale, in cui si decide se dovrai lavorare, e non nel periodo in cui lavori veramente…

      Rispondi

  2. Manu
    Ott 02, 2012 @ 10:50:46

    Magari è VOX POPULI ma…lavorassero, almeno.

    Rispondi

  3. Manu
    Ott 03, 2012 @ 06:54:32

    Sto entrando in un tunnel in cui non riesco a smettere di ascoltare. Sono affascinata dalla vicinanza morale tra la Santanchè e la moglie del Reverendo Lovejoy.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: