Ero io con altri ventiduemila e trenta

Qualcuno di voi che non guarda i telegiornali di mediaset, avrà sentito dire che a Parma ci sono stati degli arresti importanti martedì scorso.

Istantanea 2013-01-18 15-38-52

E’ stato un bel martedì, in cui Placcataplatino ha visto, dopo un anno e mezzo di attesa dalla prima tornata di arresti all’interno del Comune di Parma, finire ai domiciliari i personaggi che non potevano non sapere dove fossero finiti quegli 800 milioni di euro che mancano alle casse municipali.

“Non lo sapevo” – In questo anno e mezzo Placcataplatino (che é una sinistroide anomala – fiduciosa nelle divise fino a prova contraria) era rimasta in attesa, sperando che i nodi – che alcuni malpensanti complottisti sospettavano – venissero al pettine. Anche quest’estate un secondo turno di arresti l’aveva fatta fremere. Ma niente. Intorno a Vignali, che urlava ai quattro venti di aver ignorato quello che facevano nella sua Giunta, si era creato il vuoto siderale. E lui era ancora lì, dispettosamente intoccato. Dell’ex sindaco per strada si diceva di tutto. C’era chi aveva sentito dire di lui cose più o meno legali, più o meno peccaminose, e le raccontava tutte sottovoce per concludere il discorso con “ma io non ti ho detto niente”. I complottisti fanno questo, dicono negando. E poi aspettano. Placcataplatino aspettava. Senza sapere che già allora la Finanza aveva chiesto l’arresto di lui e di tutti gli altri. E che ci sarebbero voluti sei mesi perché l’arresto venisse autorizzato.

Tempismo Elettorale – Villani, Consigliere Regionale dell’Emilia Romagna per il PdL ha detto che questo sembra un “tempismo elettorale”. Fa molto PdL considerare un arresto come un mezzo di pubblicità sotto elezioni: sono convinta che in quel partito in pochi sappiano cosa significa non delinquere, e quindi considerino l’arresto come un evento che può capitare in qualunque momento. Se si sceglie il mese prima del voto, é per campagna elettorale. Se si sceglie il mese dopo é sabotaggio politico. Se si sceglie Natale é perché volevano rovinarti le feste, e così via.

L’eredità scomoda – La neve ha cessato di cadere martedì quando si è resa conto che era inutile, che non avrebbe più potuto coprire niente, e che Placcataplatino aveva bisogno di fare un pensiero poetico a proposito del meteo nel cielo che solidarizza con i suoi sentimenti verso gli eventi in terra. Placcataplatino é una che il cielo deve piangere quando piange lei, e fare bel tempo quando ha passato un esame. A certe cose ci tiene. Perché sente che per l’autocritica anche il clima giusto aiuta. Non che  debba rimproverarsi di aver votato certa gente (no, Placcataplatino no). Ma non ha nemmeno mai impedito a qualcun altro di votare per loro, e questa cosa la fa sentire un po’ colpevole. Placcataplatino pensa agli 800 milioni che pagheranno le scuole dei suoi figli, le strade quasi bombardate su cui la sua macchina lascerà le ruote, le aziende con le quali poteva lavorare e che sono fallite negli anni perché qualcuno imbrogliava negli appalti, il wifi gratuito che si poteva installare in città, i mezzi pubblici che sono sempre disastrati, i vigili urbani che non sono abbastanza addestrati per far sentire sicura la gente per strada e bisogna che l’esercito li aiuti nella ronda, come se fossimo in Afghanistan, la raccolta differenziata che poteva diventare un guadagno e continua ad essere un costo. Placcataplatino pensa a questa eredità, e si chiede se é poi così antidemocratico pensare ad un esame scolastico per acquisire il diritto di voto.

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Manu
    Gen 22, 2013 @ 10:22:07

    La linea difensiva di Vignali è un caso di omonimia. Sarò banale ma io emigro.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: