Trans-azione

Sul perché gli uomini insistano a voler parlare di cose femminili, nonostante siano vittime di un’ignoranza atavica, frutto del disinteresse totale per la donna negli ultimi seimila anni, io un po’ mi interrogo. Secondo me son come i bambini, ogni tanto si incuriosiscono e ti chiedono le cose, così a bruciapelo, perché c’hanno una domanda in transito per la testa. Che se rispondi bene, se no é uguale, perché si autoelimina nel giro di oh al mio amico hanno comprato il Nintendo. Mi ricordo al liceo un ragazzo con cui uscivo, che al nostro terzo appuntamento mi chiese di spiegargli le mestruazioni. Io gliele spiegai, ma non ero così materna da uscirci una quarta volta. Immagino che il bambino curioso fosse comunque rimasto soddisfatto – se un maschio può rimanere soddisfatto di sapere cosa siano le mestruazioni – quindi a posto così.

Però, nonostante i loro (sporadici e scostanti) momenti di curiosità, certi uomini quando parlano di cose femminili sono impacciati, approssimativi, al limite del ridicolo nel palesare senza accorgersene l’ignoranza di chi non sa perché non ha studiato. Negli anni settanta, se abbiamo alzato il capo, é perché la cultura scientifica e politica ci ha rese consapevoli di ciò. L’utero é mio, e me lo gestirei io perché, gioia, a me par di capire che tu non sia molto pratico. Che magari hai le migliori intenzioni del mondo, però non c’è niente di più dannoso di un incapace molto ben motivato (il restauro dell’Ecce Homo di Borja ce lo ricordiamo tutti). Io posso anche vedere un desiderio di fare critica costruttiva da parte di Marco Quarantelli de Il Fatto Quotidiano. Ma a parte il titolo inutilmente roboante – non c’è nessuna legge che criminalizzi l’aborto seguente allo stupro in New Mexico, c’è stata una proposta e basta – e a parte che la proposta non riguarda il carcere per chi abortisce ma per i medici che fanno abortire, Marco Quarantelli lo sa che se una gravidanza é stata portata al termine, quello che ne risulta non é un feto ma un neonato?

E' un quark

PS

Questo post vale anche a smentire le voci che io sia una comunista (ne approfitto finché molti ancora ignorano che Marco Travaglio é di destra)

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Manu
    Feb 07, 2013 @ 11:34:48

    Peter Griffin e i dolori del parto.

    Rispondi

    • placcataplatino
      Feb 13, 2013 @ 14:41:43

      Poi un giorno quando ritrovo il video dell’esperimento olandese sui due ragazzi che sperimentano i dolori del parto, lo posto. Anticipo che uno dei due non ce l’ha fatta a terminare.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: