It’s all about pink

Oggi passa il Giro d’Italia a Parma. Ho già detto quanto amo e rispetto le gare ciclistiche, ma non é di questo che voglio parlare. Sto preparando un articolo piuttosto corposo e polemico sulla situazione rifiuti parmense, sarà un momento di autocritica importante, lo leggerete in sette o otto, quindi sarà proprio come quelle ricerche scientifiche che poi vincono il nobel (unica differenza:  non esiste il nobel per la polemica).

E’ quindi da un po’ che non scrivo, ma oggi c’è questa bella occasione di visibilità a livello nazionale (e Dio solo sa quanto abbiamo bisogno di essere controllati a vista). Voglio dunque esprimere un pensiero su quello che significa organizzare qualcosa a Parma, ed in particolare cosa vuol dire fare Sport qui, negli ultimi dieci anni.

Stamattina sono uscita di casa: il Giro mi passa praticamente davanti alla porta, quindi ho visto un addetto del Comune che stava eliminando gli sfalci d’erba, tagliata nella notte. Hanno già posato l’unità medica mobile a fianco della rotonda di svincolo della tangenziale, fortunatamente coprendo un po’ uno spazio che funge da discarica abusiva, non sono sicura che l’abbiano ripulito, forse ci hanno messo sopra un tappeto. I cartelli per segnalare gli orari più disagevoli per chi debba muoversi in auto sono stati appesi a tutti i citofoni della via circa quattro giorni fa, non all’ultimo minuto, però il microcantiere che da quindici giorni era posato per riparare una buca sulla via Emilia é stato rimosso stamattina. Non ho visto transenne, forse le metteranno più tardi. Lo so, sembra che Parma si stia muovendo un po’ all’ultimo. Siamo fatti così, come gli studenti di giurisprudenza che preparano diritto privato. Non ho dubbi che saremo pronti per il passaggio alle 16.00. Forse ci arriveremo solo un po’ provati, visto che i vigili urbani hanno organizzato per oggi un’agitazione sindacale, così ci si accorge tutti che non lavorano e sentiamo nostalgia.

Abbiamo una squadra di calcio in serie A, che domenica si é qualificata per la Uefa. Lunedì si scopre che non ha pagato le tasse, circa 300.000 di evasione Irpef, e quindi probabilmente non potrà partecipare alla coppa europea.

In tutto questo, la mia squadra di Ultimate Frisbee organizza da più di cinque anni regolarmente a Parma le finali dei nostri Campionati Italiani. Abbiamo un afflusso di 800 / 1.000 atleti da tutta Italia, ci autofinanziamo praticamente in ogni cosa, gli sponsor non sappiamo quasi cosa siano, eppure abbiamo sempre più tesserati: perché facciamo un bello sport, pulito, di grande intensità fisica ma con un fair play ormai raro. Eppure il Comune, a cui abbiamo richiesto un piccolo contributo già a settembre, dice che deve attendere l’approvazione del bilancio per decidere se darcelo o meno. Il bilancio si approva a fine giugno. A stagione finita, sicuramente sarà gradito.

Parma crede di essere bella, ma la realtà è che molta gente che ci vive ha smesso di collaborare per la conservazione di quel piccolo gioiellino che era un tempo. Nessuno è  parmigiano a Parma, perfino io che ci vivo da dieci anni. Vogliamo tutti scappare, vogliamo tutti dire che siamo nati altrove, che non riguarda noi. Nemmeno i pensionati guardano più i cantieri (il che, se ci pensate, è veramente grave). E questo non è per colpa di Forza Italia, della camorra o del M5S che oggi é al potere. E’ colpa di tanti uomini che facendo piccole scelte disomogenee, dettate spesso da interessi personali, hanno contribuito a smantellare una città che poteva essere, e non sarà più. Un ultimo esempio di scelta disomogenea sarà pubblicato tra poco, a proposito del Festival Verdi 2014, che fino ad un paio di mesi fa era a rischio per mancanza di fondi, e sul quale oggi aleggia il mistero della scelta in merito alla vendita dei diritti televisivi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: